vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

Fondo Benstock

Il Fondo contiene e raccoglie una consistente parte della biblioteca personale dello studioso americano Bernard Benstock (circa 1.500 volumi) donato al Dipartimento e si articola in due sezioni: materiale joyciano e crime fiction.

Il Fondo Bernard Benstock si articola in due sezioni: materiale joyciano e crime fiction.

Il Fondo Bernard Benstock, situato presso la Biblioteca Centrale "Roberto Ruffilli", contiene e raccoglie una consistente parte della biblioteca personale dello studioso americano Bernard Benstock (circa 1500 pubblicazioni) donata alla Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori dalla moglie Shari nel 1999. Il materiale bibliografico nel suo complesso si articola in varie sezioni che riflettono gli interessi e le curiosità culturali dello studioso. In particolare il fondo raccoglie e ordina le opere di James Joyce e la critica relativa allo scrittore irlandese, le traduzioni delle opere di Joyce in varie lingue, romanzi e saggi di autori del Novecento, con particolare riferimento al modernismo, alla scrittura femminile e alla critica femminista, e una miscellanea di materiali eterogenei collegati all'autore dell'Ulysses. Inoltre una sezione particolarmente ricca e interessante (circa 800 titoli) raggruppa testi e saggi di argomento poliziesco.
Il 10 Aprile 2002, il fondo Benstock è stato arricchito da una preziosa donazione. Il volume Verbannte prima traduzione in tedesco del dramma Exiles di James Joyce, regalato dall'associazione "American Friends of James Joyce" in memoria di Rosi Moses-Scheuer.
I due cataloghi del fondo Benstock sono disponibili non solo in forma cartacea ma anche on-line: il primo dedicato al materiale joyciano ed il secondo relativo alla crime fiction.

Documenti